Crea sito

Tag Archives: musetto

Cucciolata S oggi diventa Senior :)

Auguri speciali ai nuovi SENIOR dell’ultima cucciolata di Nanà… era quella del 2011 😉

E così a voi ormai gatti senior, invio tante coccole virtuali, a te Saké, a te Suri, a te Shan, a te Surf,  e a te Sire un grosso abbraccio e bacini sul musetto, quelli veri!!! Immediati :)

Gatti e Guppy ;)

Finalmente, qualche giorno fa, l’acquario ha accolto due pesciolini 😉

Lord è rimasto per molto tempo a controllare i nuovi arrivati e tutto ciò che comportava il trasloco nel nuovo habitat, è stato bravo devo dire…  molto attento, troppo!!! In questa foto sembrerebbero 4 :) è solo un gioco di specchi, carini vero?

Yuppi e Du

Yuppi e Du

I nostri gatti si sono comportati come mi aspettavo: Sirenetto, da bravo imbranato è andato più volte a spingere il musetto sul vetro, a dare zampatine. C’è stata una scenetta un pò ridicola quando Du gli è andato incontro e lui spaventato si è girato all’indietro, tentato di attaccarsi alla spalliera della sedia e, aggrappato al tavolo è scivolato giù!!!

Nanà non se li fila per niente invece, ha capito che è una battaglia persa, per lei esistono solo crocchi e pappine, troppa fatica gatta cicciona?

Ho notato Lord, (il suo nome la dice tutta) giocare con lo sguardo, spostare il musetto incuriosito e con delicatezza poggiare la zampa sul vetro.

Ah! Dimenticavo! Le presentazioni 😉 Yuppi è il pesciolino scuro con coda molto colorata, Du è il mangione, quello più chiaro e cicciottello  :)

Sono due Guppy!

Suri!!!

Alla ricerca dell'acqua

Alla ricerca dell'acqua

Suri ormai ne sa una più del diavolo 😉

Ha capito che muovendo il tubo può uscire qualche goccia d’acqua, lo stesso combina quando entra nel lavabo o in vasca, è troppo divertente!

I due maschietti non credo ci sarebbero arrivati da soli, lei è apripista per ogni cosa e loro osservano per poi imitarla. Tanto è furbetta quanto tenerona, oggi l’ho vista lavare il musetto alla mamma :-)

Acqua!!!

Acqua!!!

I tre gattini rimasti sono ancora in attesa di trovare qualcuno che li ami e  apprezzi. Il momento non è dei migliori, le persone pensano alle ferie e non certo di adottare un gattino, ma davvero non sanno cosa si perdono.

Intanto ce li godiamo noi 😉

Sono incantevoli, presto aggiungerò nuove foto di Sire e Surf, i due chiacchieroni 😀

E’ difficile da immaginare… ma quanto chiacchierano!!!

Lord oggi compie sei anni!

Lord of my heart è diventato “senior” 😉

Ricordo quando lo scelsi tra gli altri gattini, fu il suo sguardo che mi colpì, fu l’unico a fissarmi negli occhi. Lo portammo a casa e iniziò subito a giocare, bella scelta, la rifarei :-)

Si gioca da subito!

Si gioca da subito!

Era il 13 novembre, aveva poco più di quattro mesi, pronto per lasciare la famiglia d’origine senza troppi traumi. Si ambientò immediatamente e noi fummo felici di riempirlo di coccole e farlo giocare… improvvisai subito quel giochino con un laccetto e un pezzo di plastica da far dondolare. E’ durato fino a pochi giorni fa! Ci hanno giocato tutti, Nanà e le sue tre cucciolate.

Era una vera peste, tutti i cuccioli lo sono per la verità 😉

La siesta in balcone

La siesta in balcone

Adesso si è tranquillizzato, ma non del tutto! Quando comincia a correre per casa è troppo divertente, un grande gatto che si comporta come un cucciolone 😀

Auguri Lord, baci baci come vuoi sempre tu, sul musetto!

… e scusami se non ti faccio incontrare Nanà, lo sai, è in calore, festeggeremo tra qualche giorno tutti insieme 😉

I gatti norvegesi…

.. docili quanto scapestrati, amorosi sempre!

Ormai sono quasi sei anni che conosco bene la razza, Lord ne è il capostipite in casa.  Sarà un Senior, tra breve compirà i sei anni e più passa il tempo e più si fa amare.

Occhioni belli!

Occhioni belli!

Nanà non è da meno, ma molto indolente! Lei vuole! E piange con quel fare che solo le femminucce sanno 😉

Quì c’è Sire, il suo caratterino va oltre la soglia della normalità, è sempre un pianto tanto che potrei pensare sia una femminuccia, si fa amare davvero.

Poi torniamo a Suri, la gatta scaltra quella che appeno faccio la doccia è già lì nella vasca per spremere il rubinetto, ama l’acqua più di tutti. Me ne lascia di impronte per casa!

Cosa guardiamo?

Cosa guardiamo?

Suri per quanto tutti la vogliano è ancora con noi, non sanno cosa si perdono 😉

E’ molto sveglia, la prima a capire i trucchi per raggiungere i posti più strani della casa, lei riesce sempre a trovare  scorciatoie, a differenza dei fratellini. Saranno i grossi occhi? Sono davvero grandi rispetto al musetto. Mai visto degli occhioni così!

E poi Surf… ne sa una più del diavolo, ma non sempre!!!

Surf ha capito bene che quando si mangia dal piattino di plastica è meglio metterci le zampe sopra così non scivola, è un gran mangione e non rimane nemmeno una briciola dopo il suo passaggio. Una cosa non ha ancora capito bene! Per arrivare nel lavabo in bagno bisogna fare dei percorsi  “importanti” Povero mobile… è tutto segnato :-(

Il papillon di Surf

Il papillon di Surf

Ma che dire… un gatto con il papillon è sempre un signore 😉

Quei ciuffetti sono i regali che la natura ci dona, se Suri ha quella bella codina con la punta bianca (come Sakè e Shan)  e Sire ha quei pochi peluzzi bianchi sul manto nero e smoke, Surf ha quest’altra particolarità 😉

Belli tutti i tesori di Lord e Nanà!

Oops! Oggi è 17!  I gattini di Lord e Nanà sono 17, il giorno dei gatti si festeggia il 17 e io, tanti… tanti anni fa nacqui il 17 😉 nello stesso giorno, anni dopo… mi sono sposata!

Surf, un gattino che si fa notare…

…  il nome è davvero appropriato 😉

Finalmente una foto Surf!

Finalmente una foto Surf!

Più veloce della luce, Surf appena apro il rubinetto è lì insieme al fratello di “colore” Sire. Spesso mi è difficile distinguerli, lo posso fare solo alzando il loro musetto. Surf infatti si distingue per quei due piccoli ciuffetti bianchi che in foto un po’ si notano.

Surf e Sire amano molto le carezze sul pancino tanto che aprono le zampette a mo’ di abbraccio e se fanno strilletti è perché vogliono essere presi in braccio :-)

Ma c’è un altra storia che voglio raccontare: ieri festa della mamma. Sakè proprio da ieri ha cominciato a considerare la sorella Prof ( che dopo domani compirà due anni) come se fosse la sua mamma. Le si è attaccata alle tette per tutto il giorno e Prof naturalmente non si è tirata indietro anche se latte non ne ha.

Quando Diana mi ha chiamata ieri  per raccontarmi questa bellissima stranezza  mi ha dato una felicità immensa :-)

I pericoli per i gattini

Quando ci sono dei gattini in casa non si può mai abbassare la guardia.

Oggi è successo quello che potevo sì immaginare come pericolo, ma che mai immaginavo si sarebbe concretizzato :-(

Per fortuna c’ero, ho visto e sono intervenuta in tempo:  Shan per poco non rimaneva strangolato dal filo che pende dietro il carrello della tv. Giocavano,  come ogni mattina dopo aver fatto le pappe, ad un tratto ho visto il musetto di Shan che sembrava non trovare via d’uscita, ho pensato che qualche fratellino lo stesse tirando dalla codina. Invece no! Ho spostato immediatamente il carrello della tv e per quello che ho potuto vedere da subito il sangue mi si è gelato! Shan nel gioco è rimasto avvolto dal filo che gli si è attorcigliato senza scampo alla gola. E’ stata dura, ma per fortuna è finita nel migliore dei modi e dopo diversi tentativi, Shan era libero!!!

Attenzione, molta, quando prendete con voi dei cuccioli. Amano giocare, vi faranno divertire tantissimo, ma non li perdete di vista mai e guardatevi bene intorno, in casa ci sono molti pericoli che sottovalutiamo.

Ulteriori informazioni sui pericoli per i gattini li potete trovare alla pagina Consigli utili

Suri, Sakè e…

… e poi c’è un cucciolotto ancora senza nome, tanto tenero che lo devo scegliere bene 😉 chissà che non lo chiami Shan?

una gran giocherellona

una gran giocherellona

Suri, come ho scritto ieri è stata la prima ad uscire dalla cesta, camminavano tutti già ma nessuno è stato così curioso come lei.

Oggi la osservavo mentre faceva gli agguati agli altri gattini, i due neri sono più pacati invece, i classici maschietti cocchi di mamma. Per fotografare loro sarà un impresa, almeno fino a che gli occhietti  non cambieranno di colore.

Le due femminucce invece me ne faranno passare, ero a terra vicino a loro e Sakè non ha fatto altro che arrampicarsi su di me, è una gran scalatrice, d’affetto!

Due codine da tenere sotto controllo!

Due codine da tenere sotto controllo!

Eccole insieme, naturalmente Nanà controlla, quel musetto dietro che si intravede è Nanà :-)

Avevo preso dei copridivani, di quelli elasticizzati per scoraggiare Lord e Nanà a farsi le unghie ma temo che dovrò toglierli, correrebbero il rischio di rimanere aggrappati! Bisogna calcolare tutto quando i gattini sono così piccoli.

Il micetto senza ancora un nome invece è quello che rispetto ai fratellini sembrava più pauroso ma ora è passato tutto, osserva le sorelline che vogliono starmi in braccio,  sembra aver ceduto alle mie coccole.

un altra codina :-)

un altra codina :-)

Eccolo, sono veramente ridicoli e goffi, specie quando poi decidono di rientrare nella cuccia, lui di più! Non abbiate fretta di crescere cuccioletti, ho bisogno di ridere 😀 ne ho tanto bisogno… sarà piacevole osservarvi, studiarvi nella vostra singolarità.

E chi sarà il primo a nutrirsi autonomamente? Chi a usare per primo la lettiera? Per ora è Nanà che provvede a loro, grande mamma gatta, la cuccia è praticamente inodore. Poi il compito passerà a me… ricordo le altre cucciolate, ero sempre con paletta e bidoncino in mano :-(

L’amore per i gatti norvegesi…

… supera ogni avversità. Il caldo di questi giorni ci ha costretti a vivere carcerati, guai a lasciare una finestra aperta, il massimo è il balcone. I gatti come risaputo vivono di notte ed è la notte che bisogna restare svegli per consentire loro di godere del fresco, quel poco, che il clima ci consente.

Il musetto di Nanà in questo periodo si fa notare, curioso, smorfioso.  Chissà che la mia impressione non sia verità? L’atteggiamento è proprio da gatta incinta :-) ma è ancora presto per dirlo…

L’abbraccio di Lord su di lei, lei che lo caccia via quando vede che sta osando troppo, scenette comiche davvero, che mi sto godendo in questa calda estate. E ieri ah!

Ieri come sempre prima di chiudere gli infissi si guarda e si cerca ( a volte con tanto di pila) per capire dove si siano cacciati. Ecco che non riusciamo a trovare Nanà! Ma capperi!!! Tutto chiuso, non può esserci sfuggita!

Cerca, ricerca. Non si trova! Ma deve essere in casa!!! Con mio marito ci consultiamo, siamo in sala, ormai abbiamo guardato dappertutto ma di lei nessuna traccia. Guardo il divano e mi accorgo di un evidente bozzo sotto il telo che lo ricopre :-)  La birba, scoperta, aveva un aria del tipo: oh ma quanto ci avete messo? La “signora” ci ha fregato e noi non abbiamo fatto altro che incassare con  sane risate 😉

I gatti norvegesi hanno il loro caratterino, interagiscono, sanno come prenderci, come giocare. Una razza troppo speciale! Ma non per tutti, questo lo devo ripetere e lo farò spessissimo: è una razza di una dolcezza unica, si affeziona tantissimo e segue il prescelto in tutti i punti della casa, unico neo è il bisogno  di un buon periodo di rodaggio. Essendo svegli e giocherelloni possono andare incontro a pericoli imprevedibili per noi umani, quindi tanta, tanta pazienza e occhi sempre vigili!

Lord continua a stupirmi :-)

E’ un periodo particolare questo che viviamo, gatti separati, chi conosce la situazione può ben capire.  Lord però mi stupisce sempre più, sembra provi a parlare (sono scemetta, lo so) ma i versi che ottiene sono ben distanti dal linguaggio umano :-( così si blocca a musetto spalancato per dire:  non ci riesco!!! Sembra provi a selezionare le parole che ahimé sarà mooolto difficile riesca a scandire :-) Questo è il breve appunto della serata di oggi.

Ma noi abbiamo il nostro linguaggio segreto 😉