Crea sito

Monthly Archives: ottobre 2009

I gattini

Pelù

Pelù

Ecco ancora Pelù, oggi non mi ha fatto fare un passo da sola e stare al computer è stata una grande impresa 😉 curioso e presente eccolo di nuovo sulla mia scrivania, il suo naso verso il mio, raggiunto adesso da Puma.

Mi piace che siano così presenti, nello stesso tempo non riesco a vedere il monitor :-(

Pelotto come avevano notato i padroncini di Olaf (cucciolata del 08/07/2008) sta diventando sempre più simile a lui, dolce, dolcissimo, stesso sguardo. Alba me lo fece notare quando vennero a trovarmi questa estate, ma per me vedere Olaf ,il mio gran tesorone, in Pelù, era veramente complicato. Oggi ammetto che avevano ragione :-)

Le femminucce

Le femminucce

Le femminucce, da sinistra Pamy e Puma, hanno il potere di farmi rilassare e poi dormire… quando sul divano sento il bisogno di fermarmi un po’.  Entrambe hanno bisogno di tante carezze e quando i nostri tempi non coincidono loro se le vengono a prendere 😉  “cercatrici di coccole”  è la giusta definizione.

Questo sono i gatti norvegesi delle foreste, @mici presenti sempre!

Nonni e bisnonni ;-)

Onda e cuccioli

Onda e cuccioli

Oggi giornata di novità: Onda della prima cucciolata è diventata mamma di sei splendidi cuccioli 😉 Congratulazioni Onda!!! E congratulazioni anche anche al papà Errol dell’allevamento Fiordigatto :-) proprio una bella accoppiata!

I piccoli sono venuti alla luce senza problemi nell’arco di un ora e mezza, nel vedere questa foto mi è tornata alla mente Nanà quando amorevolmente allattava fiera i suoi sei gattini, la magia del sei si è ripetuta :-)

Mamma e cuccioli vivono a Minturno (Lt), coccolati in casa dalla giovane Carola ed i suoi genitori che non li perdono di vista un momento.

Pensare che Lord e Nanà siano diventati nonni mi fa un po’ strano…

Prof ha trovato nuovi padroncini

E’ sempre difficile il distacco da un cucciolo che si è cresciuti con tanto affetto ma anche questa volta sono certa di aver trovato le persone giuste.  Ora Prof  è in viaggio verso Roma e come nelle altre simili situazioni ho bisogno di scriverne… mi auguro che la giovane Giulia accetti con gioia questa sorpresa che i genitori le hanno riservato. E’ stato un incontro piacevole, due ore passate come se ci conoscessimo già, un altro nuovo buon rapporto con le stesse condivisioni, l’amore per i gatti :-) Baciotti  Prof!

Pupa nella nuova casa

La risata di Pupa

La risata di Pupa

Eccola Pupa, è davvero felice con la nuova famiglia :-) Si è adeguata subito ai ritmi della casa ed i nuovi padroncini non fanno che coccolarla e farsi coccolare.

E’ sempre un gran piacere ricevere informazioni del suo comportamento e foto aggiornate, leggo volentieri le mail che mi vengono inviate e spesso mi sembra di essere lì per le descrizioni meticolose che mi vengono offerte, che poi dire meticolose è poco… ogni volta mi faccio delle sane risate, Francesca ha davvero un bel modo per descrivere la loro convivenza e reciproche conquiste 😉

Presto andrò a trovarla, pochi passi a piedi e sarò da lei, baci Pupa!

Finalmente Puma

Puma

Puma

Oh ce l’ho fatta 😉 finalmente una foto decente di Puma…

La piccola non capisco perché mi da sempre problemi con le foto: i suoi colori non corrispondono mai alla realtà e si vedrà in seguito, non sembra lei :-(

Puma è una gattina che ha sempre voglia di giocare, spesso vedo il telo copri divano gonfiarsi e muoversi: sono certa, è lei! Poi ha questa particolarità di cui avevo già accennato, nascondersi sotto i miei vestiti, e quando mi chino per dare le pappe lei anziché interessata a quest’ultime  deve assolutamente nascondersi tra le mie zampe :-) solo quando mi rialzo lei inizia a pappare.

L’altro giorno sono stata contattata da un signore che voleva una gattina e quando ho risposto che i cuccioli hanno cinque mesi è rimasto male… come spiegare che i piccoli cresciuti il più tempo possibile con i genitori saranno equilibrati e più sani? No, cercano batuffoli da spupazzare, non gattini ben autonomi che lasceranno i genitori senza troppi traumi.

Tra l’altro per quel che mi riguarda evito di andare a trovarli, quando possibile per la distanza, non troppo presto, desidero si scordino di me, questo è un altro atto d’amore che dedico loro.

Puma

Puma

Ed eccola ancora la piccola Puma, chi direbbe che è la stessa della foto in alto? Eppure è sempre lei! Leggendo la rivista ” Quattrozampe” di questo mese, che ha dedicato un ampio articolo sui gatti norvegesi, ho notato una forte somiglianza di Puma con quel gatto/a praticamente gemelli :-) forse li si vedono meglio i colori… uguale!!!

E’ una grande esperienza quella che sto vivendo, certo non facile da gestire, la pazienza è importantissima ed io devo ammettere che non ne ho mai avuta, loro hanno modificato il mio carattere ed io ne sono orgogliosimma :-) Prima di intraprendere questa avventura ero una persona puntigliosa e ordinata, metodica. Ora nonostante le fatiche mi sento appagata per quello che faccio, offrire ad altri padroncini tanto affetto da parte di questi meravigliosi gatti.

Pelù e Prof

Pelù

Pelù

Pelù è rimasto l’unico maschietto della cucciolata, era abituato alle lotte con il fratello Pepe ed ora non mi abbandona mai, deve tenermi a vista ed ha bisogno di tante coccole. Questa foto è di oggi ma anche qui essendo ridotta non si riesce a vedere quel baffetto ribelle e curioso :-(

Pelù è cresciuto tantissimo, le sue lunghe zampe  ed i piedi grandi fanno immaginare quale sarà la sua mole da adulto, sempre più spesso non riesco a distinguerlo dal papà, per la verità sono anche un po’ cecata :-)

Pensando alle due cucciolate credo di poter affermare che  colori e caratteri corrispondano, i maschi tigrati sia rossi che brown nel temperamento sono più selvaggi nel senso buono del termine, dolcissimi di carattere, proprio del gatto norvegese .  Le tortie sono più mammone, destinate davvero a essere mamme, loro si prendono cura dei fratelli, li puliscono e coccolano. L’incredibile sono le tortie con i guantini bianchi, quei guantini sembrano fatti per non stare mai fermi, giocano con i topini in maniera davvero particolare :-)

Prof

Prof

Eccola Prof delizia delle delizie, come Nanà la buffona di casa per lei non ci sono ostacoli ma solo conquiste 😉

In questa immagine si era appena svegliata ed il suo sguardo languido lo dimostra, ha ancora gli occhietti socchiusi.

guardatemi :-)

guardatemi :-)

Se mi sono innamorata di Nanà è per quel suo musetto buffo e curioso ma Prof  ha dei colori davvero belli e se

all’epoca avessi dovuto scegliere tra le due sarebbe stato molto difficile.

Amo i colori e lei li ha tutti ben distribuiti. Tra le femminucce è la più “grandicella” se così si può dire, è noto che le femmine siano più piccole dei maschi 😉

Ma poi… mi rendo conto che li amo tutti, per aspetti diversi, li amo. Tornerò appena possibile nel descrivere Puma e Pamy, dolci, dolcissime!

Pepe

Pepotto

Pepotto

Prima dei saluti :-(

Prima dei saluti :-(

Pepotto oggi ha trovato una nuova famiglia, sicuramente degna anche questa come ne ho trovate altre. Sentivo dentro me che sarebbe stato il preferito e così qualche ora prima dell’arrivo dei nuovi pretendenti ho desiderato scattare quest’ultime foto mentre prendeva gli ultimi dolci lattucci da mamma Nanà.

Pepe, senza dover togliere nulla ai suoi fratellini, mi ha dato molta compagnia

e proprio ieri considerando che sarebbe stato il preferito l’ho accarezzato abbondantemente.

Anche in questo caso lacrimucce,  ormai però temo sia un dato di fatto, non posso esimermi… avere contatti veri con questi piccoli e poi doversene separare per quanto sappia che le persone sono “giuste” non può che mandarmi in tilt :-(

Pepe è tenerissimo e mi auguro che i nuovi padroncini riescano ad apprezzarlo, come sempre sono i migliori che se ne vanno, retorica, lo so…

Ancora ansie, sapere come è andato il viaggio verso Napoli, lungo… come si è comportato Pepe… se è stato bravo… se non ha sofferto della macchina, oh quanti pensieri! Baci Pepe!

Aggiornamenti su Pelù e Pepe

Pepe in posa

Pepe in posa

Oggi sono riuscita a scattare altre foto, in questo caso Pepe si è prestato e l’ho trovato molto a suo agio. In realtà questa foto è solo un particolare, nell’insieme si sarebbe dovuta vedere anche Puma ma è talmente bello in questo che sembra un primo piano che ho voluto inserirlo così :-)

Ogni volta che provo a scattare nuove fotografie i piccoli si precipitano davanti l’obiettivo ed è complicatissimo così :-(

Sembra proprio un piccolo Lord anche se poi guardando bene il disegno tabby è diverso.  Come per Pelù la corporatura di Pepe è notevole e quando noto la differenza con le femminucce sembrano nati in momenti diversi.

la coda di Pelù

la coda di Pelù

Pelù ha questa coda lunghissima e folta, è giocherellone e se non fosse che poi il sonno prende il sopravvento starebbe sempre in attività. I due maschietti amano molto stuzzicarsi tra loro, fanno le lotte e si rotolano a terra. Pelù tra tutti è iperattivo, non gli sfugge nulla.

Ha un particolare molto singolare, un baffo arricciato che gli va verso il muso. Non avevo mai visto un baffetto così :-) riferito ai capelli di noi donne si dice “ogni riccio un capriccio” famosa frase di una canzone del grande Domenico Modugno. Che quel baffetto sia un segno di riconoscimento per quella sua indole così irrefrenabile?

E’ molto buffo quando si scatena con il tiragraffi, ormai non passa più per i buchi ma ci prova ugualmente rimanendo spesso a metà :-)

con la corda tra i denti...

con la corda tra i denti...

Non si vede bene in effetti, ma qui  Pelù stava con la corda tra i denti, di sue foto strane in realtà ne ho molte perché si fa notare 😉 ma se dovessi metterle in rete tutte… come si fa?

Conserverò, come ho fatto per Pupa, le sue foto per darle a corredo ai nuovi padroncini.  Trovo sia bello poter vedere le fasi della crescita, i giochi e le nuove conquiste dei piccoli.

I miei gatti ne hanno tantissime, ho un album con tanto di didascalie molto divertenti (a mio parere) ho scattato ogni loro mossa, tutto.

La discrezione l’ho mantenuta quando Nanà partoriva , quelle foto non le avrei mai potute scattare, eravamo noi due e le immagini dei due parti rimarranno tra lei e me. Pur essendo pronta ad ogni eventualità di rischi ero ansiosa più di lei, l’ho vissuti entrambi, anche se con fasi diverse, con la consapevolezza che qualcosa poteva andare storta. Nanà non mi ha delusa, è stata e rimarrà grande, grande mamma gatta :-)

I piccoli sul tiragraffi

I piccoli sul tiragraffi

Ed ecco la foto originale dalla quale ho estrapolato il primo piano di Pepe. Non mi riesce proprio di fare belle foto a Puma, è troppo scura :-(

Pumotta continua ad avere quello strano vizietto di nascondersi sotto le mie vesti, è proprio ridicola! Crede di non essere vista ma dall’altra parte si vede spuntare la sua coda :-)))

Puma è innamorata dell’acqua e quando apro il rubinetto deve mettere le sue zampette sotto lo scroscio, devo dire che per me è un vero incubo, lascia tracce d’acqua ovunque :-( spero si calmi presto…

Non si riesce a vederla, solo i suoi occhi splendono sul suo manto scuro.

Rimango perplessa quando i contatti con eventuali padroncini non vanno a buon fine, forse non hanno presente quanto amore ci sia dietro un “semplice” gatto di razza.

I cuccioli di Nanà e Lord, sono orgogliosa per loro di scriverlo, sono straordinari, magici per il loro carattere, questa razza è davvero meravigliosa e mi auguro che ci siano sempre più persone che abbiano modo di stimarli. Non credo che continuerò molto ad allevare, è pesante e vorrei che Nanà non sia sfruttata.  Forse un altro parto, in questo caso il terzo per l’anno prossimo. Spero che i piccoli ceduti non si scordino di lei.

Lord of my heart l’adorabile :-)

com'è oggi Lord

com'è oggi Lord

Questa foto di Lord of my heart l’ho scattata pochi minuti fa approfittando del bel tempo e della luce.  Il mantello di Lord comincia di nuovo ad infoltirsi per affrontare la stagione invernale, presto lo vedremo in tutto il suo splendore proprio dei gatti norvegesi delle foreste 😉

Pupa, la piccola ceduta alla nuova famiglia ha preso i suoi colori, presto inserirò qualche sua foto. Ha conquistato tutti e da come mi scrive la nuova padroncina è lei che ammaestra loro :-) Sapere che Pupa è riuscita nel difficile compito di allontanare le lacrime per la perdita della loro gattina non può che riempirmi di gioia. Betel era la loro gattina del cuore, purtroppo all’età di dieci anni ha dovuto raggiungere il ponte dell’arcobaleno,  sappiamo tutti dove si trova e quando verrà il momento lì incontreremo i nostri piccoli amici che ci hanno lasciato.

Alcune persone dopo essere state lasciate dai loro piccoletti non hanno il coraggio di prenderne altri, fuggono quel pensiero per non dover soffrire più. Eccomi come esempio, non scorderò mai Piki né Dalì ma senza i miei miciotti avrei visto i loro fantasmi per molto tempo. E così è successo alla famiglia di Alba, padroncini di Olaf, così anche per Carol padroncina di Onda e ancora per ordine di vicissitudini a Francesca che ora ha Pupa che le dà da fare 😉

In questo momento c’è Nanà che mi guarda pigiare i tasti, è felice, ha un pò di tregua dai figlioletti ed è riuscita a fare pappe in sacrosanta pace. Spero di riuscire a trattenerla dall’accoppiarsi almeno per un anno, non voglio che deperisca, ha bisogno di crescere, dovrò stare molto attenta a Lord 😉 Scrivo sentendo questo trattorino, un altro sorriso rubato a tante tristezze della vita…