Crea sito

Monthly Archives: marzo 2011

Un nuovo giochino per i gattini ;-)

Ogi ho dato loro un vecchio topino di Lord, poi ci ha giocato Nanà, e poi ancora i cuccioli a venire ma forse non bastava…

5 gattini giocherelloni

5 gattini giocherelloni

… ho proposto anche il polletto che suona, macché! Ebbene, i giochini più stupidi e a portata di zampa sono sempre quelli più apprezzati!

Non per niente uno dei migliori è il primo giochino fatto ad arte quando arrivò Lord, un tappo legato ad un laccetto con il quale hanno giocato tutti!

Lo rubo io il tappo!!!

Lo rubo io il tappo!!!

Ed eccoli qui giocare a ruba tappo! Il tappo di plastica fa rumore, in questo caso un bel tappo di quelli del latte, non scappa rotolando, scivola sul pavimento e le zampette dei gattini si danno molto da fare per arraffarlo 😉

Quanto durerà? Hanno preso pieno possesso della casa e di me… ma quest’ultimo è solo un gran piacere.

A questo proposito vorrei fare un appunto, se amate i vostri mobili più dei gattini che desiderate avere, lasciate stare, non sono per voi!

I micini :-)

E cresceranno ancora...

E cresceranno ancora...

Passano i giorni, i mesi, ormai sono due! I piccoli riescono a stupirmi sempre più, Sire ormai è diventato il padrone della cucina, sale, esplora, ma con garbo, nessun effetto speciale 😉

Sakè è stata la prima ad avventurarsi sulle sedie, sul camino, come avevo già scritto non conosce ostacoli.  E se nei giorni scorsi avevo trovato il modo di farli scappare dalla stanza da bagno tirando la catena, beh? Neanche la sentono tanto sono presi dai loro giochini a nascondarella 😀

Tenerezze

Tenerezze

Gestire cinque gattini non è facilissimo, neanche per la mamma devo ammettere. Nanà è lì, preziosa, attentissima mamma gatta. Ad ogni rumore fuori luogo è pronta ad intervenire, insieme a me 😉

I musetti che vedete sono sempre così, dolcissimi e curiosi. Oggi stavo pensando di “preparare” il balcone, l’inverno ormai è passato e bisogna fare le dovute sistemazioni affinché i gattini vedano la luce senza però correre rischi, il peggiore sarebbe precipitare di sotto :-(

I gattini lievitano alla grande…

… li ho pesati due giorni fa e a differenza delle scorse cucciolate il loro peso è nettamente superiore, ma come si sa varia anche dal sesso e dalla nascita. Fatto sta che quasi tutti superano il chilo e oltre.

Ma non è di questo che volevo scrivere :-)

Cucù!

Cucù!

Ieri in tarda serata, i piccoli hanno deciso di giocare nella stanza da bagno. Potevo perdermi l’evento?

Come per la prima cucciolata si sono divertiti a nascondersi sotto il mobile, in effetti è l’unico che ha quel nascondiglio e loro hanno manifestato di apprezzarlo molto 😉

Due zampette pronte a nascondersi

Due zampette pronte a nascondersi

Ogni tanto vedevo delle zampette sbucare da sotto il mobile, difficile capire di chi fossero, quelle con i guantini certo non di Surf e Sire!

Il giochino è durato il tempo di prendere la macchinetta e scattare due foto. Non sono fantasticamente ridicoli?

Sono cuccioli e vanno rispettati come tali, hanno bisogno di giocare e non essere “piazzati” nelle gabbie come qualcuno fa.

un nanetto sta uscendo dalla tana...

un nanetto sta uscendo dalla tana...

Anche ora se la spassano, hanno appena fatto le pappe e fino a quando non saranno stanchi, avranno fatto i loro bisognini (anche quelli lievitano alla grande) le nostre risa non si fermeranno :-)

I leprotti regalano sani sorrisi, quando saltano sulle quattro zampe sono meravigliosi!!!

E si gioca….

Ho avuto qualche contatto di persone interessate, dovrò valutare, seriamente. Ma una persona avrà certamente la precedenza, lei sa, sa che scrivo di lei e voglio manifestarle tutto il mio affetto.

Mi sento osservata!

Mi sento osservata!

Sono irresistibili, questi angioletti mi caricano di vita. Hanno anche loro il vizietto dei regalini, lo hanno fatto tutti i cuccioli, dal primo all’ultimo, i regalini consistono nel portarmi i loro giochini ovunque esistano le mie cose.

Cuccioli, vi amo!

Cucciolissimi :-)

Oggi è il compleanno di Nanà e con l’occasione per farle mille auguri per i suoi fantastici quattro anni, scriverò e mostrerò i suoi gioiellini 😉

una decina di giorni fa

una decina di giorni fa

Questa foto l’ho scattata il 9 marzo, erano tutti a giocare sul divano, ancora non avevano imparato che era più divertente giocare sotto il telo. Questa mattina infatti il divano era pieno di bozzi ed ogni tanto sbucava fuori una testolina e Lord dall’alto del tiragraffi li osservava, forse ricordando al sua infanzia…

… oppure le altre cucciolate, ma i cuccioli non sono mai uguali! Per quanto ci siano somiglianze che ricordano qualche altro gattino, non è mai successo quello che combina Sakè: dorme con me e mi fa solletico leccandomi i piedi 😀

Dolcissima e impunita Sakè

Dolcissima e impunita Sakè

Sakè ne combinerà qualcuna presto, ormai sono costretta a chiudere la stanza da bagno, oppure lasciarla aperta ma senza asciugamani che pendono. Si lancia ovunque e dovrò tenerla d’occhio in modo particolare, è proprio una gattina discola! Ma tenerissima 😉

Tra poco cominceranno i guai, quando si rincorrono non conoscono ostacoli, ciotole che si ribaltano (e fossero solo quelle) salti assurdi per conquistarsi i primati, per fortuna quel gran tiragraffi è il loro parco giochi preferito ma anche una buona palestra :-(

Shan pronto alla lotta :-)

Shan pronto alla lotta :-)

Ecco un esempio, questa foto è di oggi, Shan con le orecchie indietro sta giocando con ? sembrerebbe Surf! E’ quasi impossibile scattare foto quando giocano, sono fulminei!

E furbi! La mattina quando sono al lavello per lavare le loro ciotole si arrampicano sulle mie gambe per arrivare al piano. Per fortuna ho i pantaloni in pile che mi salvano un pochino, resta che i graffietti delle arrampicate ci sono, e quanti! Non so se desiderare che crescano in fretta perché salgano sui mobili da soli o sia meglio soffrire un pò ma avere la possibilità di sbrigare le mie faccende senza i loro musetti impiccioni. Per fortuna ci sono gli orari delle ninne, posso approfittare per stirare 😉

Torno a te Nanà, grandeeee!!! Tanti bacini per il tuo quarto anno d’età!

Olaf il re :-)

Olaf è un bellissimo gattone della prima cucciolata.

Un amore di gatto

Un amore di gatto

Poco fa mi sono state inviate alcune foto, ho dovuto trattenere le lacrime per la commozione, gli occhi avevano bisogno di guardarlo bene 😉

Il nome che gli scelsi non fu per caso, così come ho scelto Sire per l’ultima cucciolata, perché lo so, Sire sarà proprio come lui, grandissimo quanto dolcissimo.

Olaf ama molto il contatto della sua famiglia umana, si fa fare di tutto, e non ha paura di essere preso in braccio da estranei.

Le sue caratteristiche rispettano in pieno quello dei gatti norvegesi delle foreste, il suo pelo è folto e lucido, la coda lunghissima, un buon profilo… peccato non l’abbiano mai portato ad una expo felina :-(

Sono un re anche con il berretto :-)

Sono un re anche con il berretto :-)

Non è adorabile?

Ricordo quanto rimasi colpita del suo peso prima della sterilizzazione, faceva già sette chili!

Queste foto sono per me un gran regalo, ora ho Lord qui, sulla scrivania: hai visto Lord? Olaf è uno dei tuoi capolavori 😉

Ma ve ne sono altri che crescono, mangiano tantissimo e fanno lunghe poppate, Nanà invece, nonostante prenda integratori è molto dimagrita, un po’ schizzata quando non li vede tutti insieme :-(

Le scoperte…

… ogni giorno ve ne è una: oggi Sakè si è avventurata nella stanza da bagno, aiutooooo! E’ troppo presto Sakè, tenere gli asciugamani in protezione sarà dura :-(

curiosona...

curiosona...

Lei è così, me ne sono accorta da tempo, ma che fare??? Oggi l’ho notata leccare il vetro della finestra, ma si può??? Osservare il passaggio delle persone sotto casa… le automobili, tutte cose nuove per lei.

I maschietti però non sono da meno, la loro è una conquista della vita, oggi hanno giocato a non finire con il sacchetto della sabbietta… ma poi… quando ci sono saltati sopra ed hanno sentito il rumore della carta c’è stato un vero fuggi-fuggi 😀

Dolce e curiosa

Dolce e curiosa

E Suri non è da meno, in effetti tutti i gattini sono curiosi della vita.

Suri è stata la prima a salire sulla sedia in cucina, ma ti credo cara, ti sei aiutata dal tiragraffi che era a portata di zampa 😉

Così passano le giornate, ma non di meno le notti, conquiste e marachelle. Lettiere da pulire immediatamente e poi i pensieri per farli crescere sani. Si è spostata la data della sverminazione, meglio così, piuttosto che dare quella crema in siringa preferisco aspettare che abbiano il peso giusto per la pillolina.

Otto marzo :-)

Oggi per tutte le donne che seguono il mio blog gli auguri li farà, presentandosi, Sire!

Auguri!

Auguri!

Sire, eccolo finalmente :-) Gli occhietti si stanno schiarendo giorno dopo giorno, presto farò una foto anche a Surf il suo gemello. Ma come sempre c’è un particolare che li distingue, Sire ha la codina più corta ma anche più grossa, Surf invece l’ha più lunga ma fina.

Domani passeranno di nuovo alla pesa in modo che sapremo la quantità di sverminante da dargli, piccoli micini, si deve fare :-(

Shan nel formaggio del tiragraffi

Shan nel formaggio del tiragraffi

Non è divertente Shan?

I gattini ormai non conoscono ostacoli, il tiragraffi è il loro parco giochi e Nanà spesso si dispera perché non li ha più con sé se non per allattarli.

A volte Nanà gira con il topino in bocca, davvero disperata, in cerca dei propri cuccioli. Ma loro giocano, tantissimo!

I loro giochi sono davvero divertenti, si rincorrono, ribaltano, si mordicchiano le codine. Beh, sono davvero uno spettacolo 😀

Soffice Sakè!

Sakè è un vero amore di gattina. Non togliendo nulla agli altri piccoli tesorucci lei sa molto bene come strapparmi coccole. E’ di un tenero che non ricordo nelle altre cucciolate, per essere così giovane.  Mi conquista giorno dopo giorno e al pensiero che ci dovremo separare già mi si stringe il cuore.

Tutti i piccoli stanno benissimo, sono ben equilibrati di carattere, giocano, fanno i lattucci e dormono magnificamente scaldati dall’amore di mamma Nanà. Usano quasi tutti la lettiera, che ridere sentire gli urletti per lo sforzo e vedere scendere giù il miracoletto 😀

Ma torno a Sakè, che non mi abbia scambiato per una gatta? Lei è unicissima, mi lecca le mani in continuazione, ha bisogno del contatto e quegli occhietti amorosi lo dimostrano e di più! Con questo brutto tempo è difficile aggiornare di foto, aspetto la luce 😉