Crea sito

Monthly Archives: aprile 2012

Attenti al gatto!

;-)

;-)

Eh già!

Ieri Sirenetto ne ha combinata una delle sue, ma si sa i gatti sono cacciatori e tutto quello che si muove è attrazione 😉

Sul mio balconcino ultimamente volano diverse api, dovrei eliminare i fiori, ma come si fa? Ero uscita fuori per pochissimo, giusto il tempo perché un ape entrasse in casa :-(

Non mi sono accorta dell’intrusa, tanto che ho continuato a fare le cose tranquilla, e invece… vedo Sirena che parte verso la cucina come un matto! Non ho fatto in tempo a inseguirlo che si era già attaccato alla tenda! Più in alto l’ape, grossa davvero, che si difendeva dalle unghie di Sire.

Pora tendina :-(

Pora tendina :-(

Più veloce della luce ho “staccato” Sire dalla tenda, preso la paletta per le mosche e eliminato per sempre l’intrusa.

Pensare che in balcone ho appesa una ceramica con la stessa scritta… ma evidentamente quell’ape non sapeva leggere 😀

Ci ho messo tutta la buona volontà a far capire ai miei gatti che le api possono essere un pericolo per loro, ma ieri Sire non ha proprio resistito 😉

Tra film e realtà

Non amo andare al cinema e nemmeno guardare film in tv tranne le poche, rarissime volte,  come è successo ieri.

Sapevo a cosa andavo incontro, lacrime a non finire… Hachiko, un film tratto da una storia realmente accaduta.  Per fortuna ero insieme ai miei gatti,  loro sanno capire i miei stati d’animo :*

Mi è tornato alla mente Robby, uno spinone che avevo da ragazzina, il nostro dolce robottino! Quando morì mio padre fu un dramma non solo per la famiglia, il dolore vero lo sentii sotto le scale di casa. Robby dopo aver rivisto il suo padroncino senza vita si isolò e pianse in fondo alle scale.  Sparì per un po’ di tempo, tornò stanco, sporco e denutrito.  Si attaccò ulteriormente a me, la mattina al risveglio i nostri occhi si incrociavano, scodinzolava per darmi il buongiorno. Bobbotto, Robby, robottino, unico!

Bello il film di ieri… ho concesso alla mente di far riaffiorare i ricordi senza difesa.

Speciale Lord :-)

Ne sento di tutte e di più… mi  ritengo  fortunata per aver avuto l’occasione di conoscere questa razza straordinaria e questo grazie a Enrico Pellegrino che non smetterò mai di ringraziare.  E’ da lui che ho conosciuto e preso con noi Lord, il piccolo, ormai senior, Lord. Delicato e premuroso, talvolta anche ba-Lord ma ci sta!

Lord, in tinta con le piastrelle :-)

Lord, in tinta con le piastrelle :-)

Quando decisi per la razza era per me esorcizzare il male che sentivo dentro, quel brutto male che si sente quando un congiunto spiega le ali al cielo.

Lord mi ha ridato la vita e con lui Nanà,  con loro Sire.

Leggo di persone che si abbandonano, ho letto di tanti suicidi per colpa della crisi. Non mi posso permettere di fare commenti voglio solo esprimere un giudizio personale che spero sia di conforto per chi affronta il momento brutto che viviamo. Amiamoci, la politica e le polemiche ormai fanno parte integrante del paese in cui viviamo. Vedo persone ossessionate dall’apparire, vestiti firmati per essere accettati. I gatti vestono della loro personalità e del mantello avuto in dotazione, li amiamo così 😉

Buona Pasqua con i vostri @mici!

In questi giorni ne sono successe di tutte, perchè tutto è naturalmente gioco :-)

Dove metti il naso Nanà?

Dove metti il naso Nanà?

Ieri ho tentato di preparare le pastiere mentre i gatti dormivano, per le prime due ci sono quasi riuscita 😉

Poi però il giocoso Sire ha scoperto che combinavo qualcosa di strano sul tavolo… così con tanta pazienza ho cercato di distrarlo… beh troppo facile… basta lanciargli un pezzo di carta e il gioco è fatto… o quasi! Perlomeno sono riuscita a salvare la frolla, nemmeno una incursione 😉

Il pulcino nooo!

Il pulcino nooo!

Benché Nanà sappia ormai come funziona quando si avvicinano le feste, bisogna stare buoni, non disturbare mentre la padroncina si da da fare… beh nonostante ciò .. eccola!

Si conferma ancora come miglior gatta ladra, cosa che ha trasmesso anche a Sirenetto, ma sono troppo divertenti e a loro si perdona tutto!

Per preparare le uova quanta pazienza! Sire arrivava ad annusare, a voler giocare fin sopra i fornelli… e ancora una volta un giochino lanciato in aria mi è stato d’aiuto.

Nanà invece non si arrende, ormai il suo unico scopo è mangiare, dormire, farsi coccolare ricambiando naturalmente!

Oh le gatte! Come sono diverse dai maschietti! Non finirò mai di sottolinearlo!

Meglio l'uovo!

Meglio l'uovo!

E come poteva  non accorgersi che c’era del commestibile nel cestino?

Domani, Nanà, domani…

Auguro a tutti una allegra Pasqua e spensieratissima pasquetta :-)

Non abbandonate i cuccioli per due giorni di libertà, mi raccomando!