Crea sito

Category Archives: riflessioni

Noi e loro, rete nazionale speciale Tg

E’ appena terminato un programma dedicato ai nostri amici pet. Commossa non esito a scriverne nonostante l’ora tarda.

E’ verissimo che i rapporti tra gli umani sono deteriorati e per questo chi ama e non tradisce, senza dubbio è il nostro caro amico peloso. Ho visto persone piangere i loro amici da compagnia più che se fossero parenti.  Cani, gatti, e altri esserini del regno della natura amano senza ritorno per loro, ci  amano e basta.

In un cimitero per amici pelosi mi ha colpito la frase di un custode che definiva frasi venute dal cuore le scritte sulle lapidi a differenza di quelle di semplice circostanza a titolo di ricordo  per famigliari umani. E’ questo per l’appunto che mi ha spinta a scriverne ora. Quanta verità!

Quanto amore da loro e quanta indifferenza o voglia di tornaconto tra gli umani 🙁

Mi rendo conto, gli umani sono deludenti, troppo egoismo, l’ego regna su di noi, e questo è orribile

 

Siamo ancora qui, noi e le zanzare ;)

Ottava luna piena, il ricordo ancora forte di Lord e domenica l’arcobaleno! Una suggestione che mi ha fatto bene, pensarlo su quel ponte prima della notte di luna.

il ponte deel’arcobaleno davanti alla mia finestra

E’ stato un periodo di gran caldo, troppo per i nostri gusti. e stare al pc diventa sempre più sofferenza che piacere, anche perchè le zanzare approfittano della nostra distrazione 🙁

Nanà e Sire passano le mezze giornate sotto il letto, spariscono! Anzi no, di lui si vede il muso e di Nanà la coda. In attesa che qualche piccione si affacci sul davanzale, ma solo per guardarlo da vicino 🙂

Mangiano il secco di notte e l’umido il pomeriggio, hanno un timer nello stomaco secondo me 😉

Per fortuna Sirenetto non è aumentato di peso, questa notte me lo sono trovata sulle spalle che tentava di pettinarmi i capelli 🙂

 

in attesa di essere pettinato

Per una donna esile come me diventa sempre piu difficile da gestire. E’ un bel gattone ma semmai per urgenza dovessi portarlo dalla veterinaria di certo da sola non ce la farei.

O lui o Nanà sul divano, entrambi non ci stanno o non ci posso stare io!

Ieri ho dovuto ordinare box lettiera XXL ma mica per lui!!! Lui è pulito e furbo, in quelle aperte siccome sa che non c’entra lascia le zampe anteriori fuori e la centra sempre. La rimba è Nanà che ormai spesso non riesce a centrarla, ma poi si vergogna 🙂

continua…

… dopo la perdita di Lord si va avanti ma non senza guardarmi indietro, ieri l’altro ancora, l’ho sognato, stringendolo a me stretto, è stato bellissimo, peccato mi sia svegliata con il cuscino in mano credendo fosse lui ;(

Nostalgia del papà

Nostalgia del papà

 

Sirenetto ha riversato tutto il suo affetto verso di me, piu di prima. Mi lascio abbracciare, coccolare, ma non potrò mai sostituire Lord al quale era particolarmente attaccato. Con mamma Nanà le cose sono diverse, c’è una sorta di “competizione” perchè Sire nonostante sia disabilitato ormonalmente da tempo, conserva la sua mascolinità 😉

E’ uscito un mensile che ho voluto acquistare perché ha dedicato due pagine alla razza dei gatti norvegesi delle foreste, parole di repertorio purtroppo, niente di più.

Desidero invece manifestare il mio supporto alle vendite online di prodotti per i nostri pet, scettica da sempre mi son dovuta ricredere, facendo conti così così forse avrei risparmiato qualche mille euro quando allevavo cuccioli.

Ora già risparmiare 60 euro al mese mi ricrea un po’ 😉

giochino notturno di Nanà

giochino notturno di Nanà

Ed adesso tocca alla nostra signora/vedovella Nanà che è impazzita perchè ha capito che deve farsi notare, che deve smuovere tensioni e tristezze, fiera di sé mi fa’ trovare la sorpresina notturna 😀

Altra storia: finalmente ho deciso di eliminare una lettiera, quella un pochino scomoda. E’ arrivata perchè Lord aveva deciso che quello era un buon posto per i suoi bisogni e là è rimasta per paura che, spostandola, lui avrebbe continuato  il suo istinto lì. Temevo di non farcela, ammetto, i nostri gatti invece sono stati più svegli di quanto avessi immaginato 😉

 

 

 

 

Come sono cambiati i nostri gatti

E già la quarta luna piena che illumina il cielo da quando manca Lord ;( era la notte della grande luna…

sei mesi fa

sei mesi fa

La nostra quotidianità ha subìto cambi insospettabili, fino a qualche settimana fa sia Nanà che Sire erano convinti che Lord sarebbe tornato, e io lo sognavo, bello, bellissimo ancora con noi.

C’è un angolo della casa dove i gatti vanno spesso e guardano in alto, lì c’era il divano dove Lord ha trascorso le sue ultime notti.

Ci sono stati due compleanni, Sire ha compiuto 7 anni il 28 gennanio e Nanà 12 il 22 marzo, non sono stata in grado di festeggiarli, solo un bacino, auguri!

Nanà è tornata la solita, i dispettucci sono di nuovo il suo forte, ogni tanto trovo la carta igienica tutta srotolata, non lo faceva da tempo!

Ma la grande novità è che si comporta come solo Lord sapeva. Moglie e figlio, vedova e orfano 🙁 non si sono mai interessati ai nostri pasti, ed ora, esattamente come Lord, arrivano ad elemosinare i nostri pranzi =:o

Al contrario rispettano i luoghi che erano prediletti da Lord, c’è un grande vuoto su quel tiragraffi, questo sono in grado di fare i gatti! Rispetto, questo sconosciuto per gli umani!!!

Buon Natale 2017!

Basta poco, fermarsi finalmente ed assaporare il buonumore.

Il buonumore mi aveva abbandonata, da tempo.

Sorrisi e risa si, tanti! I nostri gatti mi sorprendono ogni momento, c’é in loro quel che di magico che mi fa sentire felina, come loro 😉 Un aliena? Simbiosi 🙂

Vorrei rimanere in questa nuvola rosa, non svegliarmi.

A chi mi legge auguro altrettanta serenità e buonumore 🙂 Buon Natale!

Felicità :)

Felicità 🙂

Distacco forzato, il caldo, le zanzare!!!

Ma passerà 🙂

Già non mi sembra vero che il geco, soggiornante nel nostro balconcino, sia ancora munito di coda 🙂 Nanà sta perdendo colpi! E’ li che lo aspetta pronta a colpire, tutte le notti si apposta ma per fortuna il geco riesce a farla franca 😉

Qualche giorno fa mi sono innamorata di alcuni tappetini con gatti e loro impronte, ne ho presi tre!!!

mi somiglia!

gatto che osserva gatto

 

 

 

Sire è stato il primo a sperimentarlo, ci gioca, lo gira e rigira. Pensa che sia la sua immagine?

E’ stato divertente. Meno per il mio stato di salute quando ho scoperto che non mi è stata diagnosticata la frattura del malleolo, ma questa è un altra storia, brutta, di malasanità 🙁  Penso ai miei gatti, alla fortuna che ho avuto nel conoscere la nostra veterinaria, almeno per loro sono tranquilla.

 

 

 

Davvero basta una stampella?

Oggi non scriverò dei miei felini, ma dell’umano che ancora esiste, sebbene abbia molte resistenze nell’affermarlo. Questa reclusione forzata e la “rinascita” delle uscite solitarie per le spese quotidiane mi ha dato l’occasione per capire che forse non tutti gli umani sono egoisti, c’é ancora senso di rispetto per chi non ce la fa.

Come in altre occasioni, purtroppo analoghe per la salute, persone a me sconosciute si sono offerte in aiuto. Notare che nell’attraversamento pedonale mi lascino passare pazientemente è stato un dettaglio non da poco. Ancora di più quando alla cassa del supermercato mi si offre il posto. Per le commesse un gran ringraziamento, tutte brave e attente nel capire che ho bisogno di aiuto 🙂

Ecco, questo avevo bisogno di raccontare stasera, esistono ancora persone sensibili come i nostri cari pet, qualche amico… e poi?

I miei gatti hanno notato che cammino meglio, e andrà meglio ancora perché voglio tornare la matta di prima 😉

Da quando mi sono slogata la caviglia…

… i miei gatti non sono più loro!

Ormai sono più di due settimane che mi muovo con le stampelle e ogni volta che mi capita di vedere quella pubblicità di croccantini per gatti mi riconosco nella ragazza con il piede ingessato 😉

All’inizio, per qualche giorno, i gatti mi guardavano con sospetto, avranno pensato che la fasciatura l’ha fatta la veterinaria 🙂 Poi hanno capito il problema. Sire, in particolare, mi offre i suoi abbracci, Lord mi anticipa nei piccoli passi e ogni tanto si volta a guardare se procedo bene. Nanà osserva con tristezza.

Non mi vedono più uscire di casa, stiamo insieme 24 ore su 24. E quando tornerò a uscire???

 

Un po’ di tranquillità… forse!

Oggi, dopo una telefonata con richiesta gattino norvegese, mi sono resa conto del tempo che è passato da quando non aggiorno il blog ;(

E’ stato un periodo in cui ho dovuto pensare a me, alla mia salute fisica. E’ quello che cerco di spiegare alle persone che di tanto in tanto si affacciano al mio blog e chiedono se ci sono cucciolate in corso. Sire è l’ultimo gatto di Lord e Nanà, il diciassettesimo, e non ve ne saranno altri (numero perfetto).

treggatti

treggatti

E’ stata tosta, ma aver tenuto Sire con noi mi ha ripagato di tutte le fatiche 🙂

Eccoli che riposano, forse solo Lord, che adesso invece è con me e guarda con attenzione lo schermo del pc 😉 E’ sempre stato attratto dal monitor. Lord ha ripreso a essere il bricconcello di sempre, salta felice guardandomi negli occhi per farmi capire che è tornato in buona salute, gioca, vuole che lo rincorra, è radioso!

Ho dovuto trascurare loro, mio marito e la casa. La speranza per l’anno che verrà è che sia dei migliori, un 2017 pieno di salute e serenità per tutti 🙂

 

Cosa sta succedendo?

Da domenica qualcosa è cambiato, quello che chiamano “mostro”, il terremoto, si è manifestato di nuovo, questa volta in maniera importante. Per fortuna non mi sono accorta di niente, impegnata nelle faccende domestiche. Pochi minuti dopo però ho notato muoversi vistosamente l’unico lampadario di casa, niente che mi abbia messo in trepidazione per la verità.

Quello che mi ha meravigliata sono stati i gatti, nulla di nulla, si sono abituati o hanno capito che era distante da noi?

Eppure sono paurosissimi!!! Ma queste sono solo riflessioni di gattara.

Il mio pensiero va alla popolazione che vive l’incubo senza tregua