Crea sito

Tag Archives: cucciolotto

Giorni che trascorrono tra gioie e dolori

E’ tanto che manco nel blog ma è una sorta di vacanza forzata :-(

Mi è stato proibito di usare la mano destra per colpa di una “tendinite di De Quervain”  Sembrerebbe molto chic dal nome ma il dolore è veramente forte! I gatti mi guardano, sembra capiscano quello che provo, quel tutore poi…

Ma oggi non resisto, ho ricevuto alcune foto di un nostro cucciolotto e della sua compagna:  Shan e Molly :-)

Shan, Leo di secondo nome ;-)

Shan, Leo di secondo nome ;-)

Entrambi sono straordinari, la bellezza del mantello è ineccepibile e non posso far altro che complimentarmi con il nuovo padroncino. Chissà cosa combinano? Mi piacerebbe entrare nelle case per spiare le gesta dei nostri cuccioli ma devo accontentarmi e ringraziare chi mi aggiorna con queste foto preziose.

Spesso mi capita di pensare loro guardando il nostro Sirenetto, penso a Surf il suo fratello gemello, e penso comunque a tutti i gattini ceduti, a quelli di cui non ho più notizie e agli amorucci di cui ogni tanto vengo aggiornata attraverso foto e racconti.

La compagnuccia di Shan/Leo ;-)

La compagnuccia di Shan/Leo ;-)

Molly è l’amichetta di Shan/Leo trovo che sia meravigliosa, una bella gattona, fiera di esserlo 😉

Qui nulla è cambiato invece, Nanà è grassona, Lord timidone e Sire che cresce a vista d’occhio si è preso tutte le nostre attenzioni.

Ho dovuto rimandare di tutto e di più per quello che riguarda i nostri @mici, non è il momento, la mia zampa ha bisogno di riprendersi, spero accada presto perché Sire reclama di essere preso in braccio 😉

Shan

Per rispondere alla richiesta di presentazioni da parte di Arianna, ecco Shan!

Non temo nulla!

Non temo nulla!

Lui è Shan,  un cucciolotto che non teme nulla. Se quando passo l’aspirapolvere è tutto un fuggi-fuggi, lui no, lui rimane tranquillo sul tiragraffi e osserva, si fida.

Anche quando l’ho portato in macchina dalla veterinaria per fare “compagnia” a Sakè, la sua era solo curiosità, non si è scomposto, ancora una volta voglio sottolineare che è un gattino fiducioso di noi umani.

Dolcissimo Shan

Dolcissimo Shan

Shan è sempre in prima linea, spesso sotto casa passano moto e nel cielo aerei, un rumore che in pochi riescono a sopportare… tranne Shan :-)

Lo ammetto, tra tutti i gattini delle scorse  cucciolate lui è davvero impavido, non si scompone.

I suoi occhioni sono molto aperti alla vita che lo attende. Non è un mollacchio, coccoloso, lui è Shan, adorabilmente Shan! Il suo caratterino si farà sicuramente amare per la sua costante presenza tra noi umani, è un cucciolo tutte coccole e curiosità 😉

E’ un gatto vero a tutti gli effetti, ancora non ho definito bene i caratteri dei gattini ma lui merita tutta la mia stima di gran felino 😉

Auguro a Shan, così come ai suoi fratellini, di trovare una bella, consapevole famiglia, che lo possa amare per quello che merita.

E’ dura, lo so, ma ce la faremo Shan!

Suri, Sakè e…

… e poi c’è un cucciolotto ancora senza nome, tanto tenero che lo devo scegliere bene 😉 chissà che non lo chiami Shan?

una gran giocherellona

una gran giocherellona

Suri, come ho scritto ieri è stata la prima ad uscire dalla cesta, camminavano tutti già ma nessuno è stato così curioso come lei.

Oggi la osservavo mentre faceva gli agguati agli altri gattini, i due neri sono più pacati invece, i classici maschietti cocchi di mamma. Per fotografare loro sarà un impresa, almeno fino a che gli occhietti  non cambieranno di colore.

Le due femminucce invece me ne faranno passare, ero a terra vicino a loro e Sakè non ha fatto altro che arrampicarsi su di me, è una gran scalatrice, d’affetto!

Due codine da tenere sotto controllo!

Due codine da tenere sotto controllo!

Eccole insieme, naturalmente Nanà controlla, quel musetto dietro che si intravede è Nanà :-)

Avevo preso dei copridivani, di quelli elasticizzati per scoraggiare Lord e Nanà a farsi le unghie ma temo che dovrò toglierli, correrebbero il rischio di rimanere aggrappati! Bisogna calcolare tutto quando i gattini sono così piccoli.

Il micetto senza ancora un nome invece è quello che rispetto ai fratellini sembrava più pauroso ma ora è passato tutto, osserva le sorelline che vogliono starmi in braccio,  sembra aver ceduto alle mie coccole.

un altra codina :-)

un altra codina :-)

Eccolo, sono veramente ridicoli e goffi, specie quando poi decidono di rientrare nella cuccia, lui di più! Non abbiate fretta di crescere cuccioletti, ho bisogno di ridere 😀 ne ho tanto bisogno… sarà piacevole osservarvi, studiarvi nella vostra singolarità.

E chi sarà il primo a nutrirsi autonomamente? Chi a usare per primo la lettiera? Per ora è Nanà che provvede a loro, grande mamma gatta, la cuccia è praticamente inodore. Poi il compito passerà a me… ricordo le altre cucciolate, ero sempre con paletta e bidoncino in mano :-(