Crea sito

Tag Archives: gattino

San ValeGattino ;-)

Un augurio speciale oggi al primo mese di vita dei piccoli gattini nati da Surf e Minù :-)

A tutti i gatti che sono i principali amori dei loro amici umani infiniti auguri! Per chi non sa, non capisce, è difficile comprendere cosa dico. Tempo fa mi contattò una ragazza, la sua voce era uno sfogo pieno di lacrime, aveva perso da poco il suo amato gattone Kiki, un bel gatto di colore rosso, compagno di vita  e avventure, un affetto insostituibile che mi fece tornare alla mente la perdita di Piki e poi Dalì. Si guarda avanti e quando il cuore è gatto tutto è possibile :-)

I monelli di Francesca :-)

I monelli di Francesca :-)

Francesca cercava un gatto rosso come Kiki, lo trovò poco rosso, dolcemente gattoso (quando vuole)  in quello che ora si chiama Tiramisù, Tisù! Lo prese presso un allevamento di gatti norvegesi nel salernitano, purtroppo consigliata anche da me :-( da me che tifo incondizionatamente per i gatti norvegesi e che credevo fosse serio. I problemi si sono presentati da subito, Francesca mi chiamava spesso perché il piccolo non stava proprio bene ed è stato tutto il suo amore, le cure presso la clinica che lo ha accudito a farne questo bel gattone :-)

Ricordo foto di gattino spelacchiato, coda invisibile, magrissimo, ed ora ecco cosa è diventato! Ci sono sempre dei ma… l’associazione nazionale dei gatti non risponde per questione di privacy :-(

Pedigree, passaggio di proprietà … mah!

Gattini S buon compleanno!

Saké, Shan, Sire, Surf, Suri, infiniti Auguri! :-)

Piccole pesti ;-)

Piccole pesti ;-)

Sono già trascorsi due anni, volati direi. Di ogni gattino ricevo notizie e foto, le loro nuove famiglie raccontano delle marachelle. Sembra che questa cucciolata abbia una predilizione per tutto ciò che è carta 😉

In questa foto ecco Prof con la sorellina Sakè, pappa e ciccia, le inseparabili :) Prof si prende molta cura della sorellina e insieme ne combinano di tutti i colori, nascondono il loro tesoro di carta sotto il divano: bollette, biglietti vari …

Shan l'avventuriero

Shan l'avventuriero

Shan/Leo un giorno di qualche mesetto fa decise di farsi un giro in città, con molta pena della famiglia umana. Per fortuna è stato ritrovato e la sua buona salute è confermata da questa foto ricevuta per Natale.

E’ stato un duro colpo, giorni e notti di ricerche, volantini e annunci. Mi hanno avvisato solo dopo il ritrovamento per non farmi stare in pensiero. Grazie per la premura, la stessa che ebbe Diana quando Sakè spiccò il volo.

La scimmietta di casa ;-)

La scimmietta di casa ;-)

E Suri non è da meno, la gattascimmietta, la gatta che applaude, ladruncola come nessuna 😉 Alba mi racconta che non si possono lasciare soldi, biglietti del treno, sparisce tutto :-)))

E c’è Surf, neo papà felice e orgoglioso dei suoi cuccioli. Con Sire faremo qualche giochino stasera, l’altro giorno ci siamo divertiti moltissimo con le stelle filanti, che salti!  😀

E’ davvero una razza speciale, i gatti norvegesi sono allegri e giocherelloni, non manca mai un sorriso in loro compagnia :-) Buon compleanno @mici !!!

I micini di Minù e Surf

Tenerissime

Tenerissime

Questi sono i regali che amo di più, tutta la dolcezza che può esistere al mondo. Minù con la piccola Ulla sembrano in posa per questo scatto. E’ un sano riposino post poppata, mamma gatta che accoglie sulle zampe la sua gattina con vero orgoglio 😉

Rimarrei a fissarla per ore :-)

In barba agli allevatori che obbligano la sterilizzazione dei gatti da cedere, perché?

Cucciolotti :-)

Cucciolotti :-)

Vabbé lasciamo da parte le polemiche che se inizio …

Eccoli i tre cuccioletti, sembra che i rossicci siano maschietti ma è ancora da controllare bene, bel codone il gattino di destra 😉

Benvenuti al mondo! Tanti complimenti a Minù che è stata bravissima, e anche a Surf naturalmente che con Ulla ha contribuito a mantenere il marchio di fabbrica 😉

Piccioni che si prendono gioco dei gatti :)

Non siamo a Venezia eppure sulla mia città sorvolano e abitano molti piccioni che ormai non hanno più paura di niente :(

Il piccione impiccione

Il piccione impiccione

Quando Lord era un giovane gattino qualcuno ne arraffò, ogni tanto svolazzavano piume in camera da letto e vaiii grandi pulizie! Ormai sono fobica per quanto riguarda piume e piumette di volatili e prima di aprire il balcone ai gatti passo in rassegna il pavimento 😉

Eccolo il piccione curioso,  sa che i gatti non lo possono raggiungere e guarda… e i gatti guardano lui!

se ti acchiappo!!!

se ti acchiappo!!!

Sirenetto non riesce ancora a farsene una ragione, a volte sembra voglia arrampicarsi sul muro 😀

I davanzali delle nostre finestre spesso “ospitano” i piccioni,  vengono a tubare, volteggiano e sembra si divertano quando i nostri mici li osservano con il muso schiacciato ai vetri.

Per fortuna solo Lord può vantarsi di averne acciuffati alcuni, Sire non so come reagirebbe… una strage!!!

Deve accontentarsi di acchiappare mosche :)

Quando dorme a volte lo vedo tormentato da qualche strano sogno, sorrido e penso: chissà come sta andando la battuta di caccia 😉

non mi rassegno!

non mi rassegno!

E non mi schiodo!

Per Halloween ho messo penzoloni un pipistrello nero di cartoncino che ho ritagliato, è appeso con un filo di nylon in un punto poco raggiungibile ma molto desiderabile: svolazza ogni volta che ci passiamo vicino 😉

Così Sire studia le posizioni, vorrebbe arrivarci dal lavandino, da terra, vorrebbe saltare sulla tv ma ad oggi il pipistrello è ancora lì e la tv integra :)

la disperazione

la disperazione

Spero si renda conto che ci sono dei limiti oltre i quali non si può andare e già che abbia rinunciato alla “cattura” del pipistrello mi fa ben sperare.

Lui è un gatto veramente imbranato! L’ombra di mammà quando c’è da scappare, il primo a scapicollarsi quando si pappa.

Appunto, scapicollarsi 😉

Vorrei non cresca così in fretta, è troppo buffo maldestro com’è :)

Gatti norvegesi delle foreste…

… li avete osservati bene?

Hanno quelle splendide alucce di pelo alle zampette anteriori (nello specifico sotto le ascelle), belle e soffici quanto raccapriccianti, le ali che in realtà non aiutano a far spiccare il volo come vorrebbero :(

Non desidero creare allarmismi, l’estate delle finestre aperte sta per finire. E’ che ne ho sentiti diversi di voli e non posso lasciar correre.  Il pericolo è sempre presente quando abbiamo a che fare con questa razza, curiosa e giocosa come poche.  Le raccomandazioni lasciano lo spazio che trovano, ognuno sa come comportarsi con il proprio gattino. Purtroppo non bastano nemmeno le mille attenzioni!

Basta un attimo! Nessuna distrazione mi raccomando!

L’attimo che poi sconvolge la vita del gattino e dei suoi padroncini… basta un attimo!

Cito Orzo che volò dal sesto piano in una notte d’estate, aveva sentito rumore mentre dormicchiava sul davanzale della finestra e per lo spavento precipitò di sotto: mascella fuori posto e zampa da ristrutturare… ma poi… è diventato anche papi 😉

Saké trovò una finestra lasciata accidentalmente aperta da persona incosciente (donna delle pulizie)

Touch, nipotino nostro, rossetto meraviglioso quanto incauto, la padroncina cucinava e lui si è allontanato troppo, fin troppo!

Sono tutti salvi grazie al cielo, ma penso… alcuni padroncini non li ho più sentiti… che nascondano qualche incidente irreversibile?

Di brutti voli finiti in tragedia ne ho sentiti purtroppo e devo ammettere che ho diffidato dal cedere i nostri cuccioli a persone inaffidabili. Ora mi rendo conto invece che non necessariamente i padroncini siano inaffidabili, lo sono i gatti, questione di curiosità sfacciata 😉

I gatti norvegesi son così! E li amiamo per questo 😉

Lo sbadiglio di Nanà

Lo sbadiglio è segno di tranquillità per i nostri amici felini, appagamento e soddisfazione del loro essere.

Per noi umani è solo noia, il massimo del menefreghismo di tutto ciò che ci circonda.

Ma Nanaaaa! Che fai?

Ma Nanaaaa! Che fai?

Giornate strane per me queste ultime, incattivita un pò da comportamenti non propri di sani allevatori. Vien voglia di buttare all’aria quello in cui si è creduto, fare un passo indietro e dire attenzione!!! Ci credevo, spero di poter credere ancora che esistano allevatori seri ma negli ultimi tempi le delusioni lasciano spazio a certezze sconcertanti.

Poi, è un piacere ricevere una telefonata di aggiornamento della salute di un gattino ceduto, vorresti dimenticare la rabbia che sentivi pochi minuti prima, ma quella torna!

Non l’ho raccontato prima ma Saké (la gattina scimmietta) ha fatto un brutto volo dal sesto piano. E’ salva grazie al cielo, ma quanti accorgimenti per farla riprendere!

E quanti accorgimenti hanno gli allevatori per far crescere sani i cuccioli? Quanti controlli da parte delle varie associazioni vengono svolti?

Gattini ceduti prima dello svezzamento  (ho saputo che alcuni allevatori li cedono molto prima dei tre mesi),  vaccini poco credibili,  nel senso che non c’è tagliandino né firma del veterinario… ohhhh???

Ricordo di aver ricevuto richieste di gattini giovani da persone che credevano che così il cucciolo si sarebbe affezionato di più, niente di più sbagliato! I piccoli più vivono con la mamma e più saranno sani e indipendenti,  il percorso è l’inverso di noi umani 😉

Associazioni! SVEGLIA!!! O forse siete svegli già fin troppo? Ma come si fa ad accettare imbrogli di pedigree inverosimili già per il colore del gattino, come si fa ad accettare che una gatta possa mettere al mondo più cucciolate senza giusta  pausa?

Gatta baffuta… sempre piaciuta ;)

Tornando al tema baffi non poteva mancare Nanà la favola mia.

Nanà la favola mia

Nanà la favola mia

Purtroppo la foto non rende come dovrebbe, non si vedono nemmeno i ciglioni :-(

E’ cambiata tanto Nanà, Lord le si avvicina per scambiare solo due coccole e lei soffia in modo spietato! Sirena invece ha più chance, vuoi perché è il figlio, vuoi perché è ancora cucciolone, la vince.

Così i due maschietti si coccolano a vicenda, e questo è tanto, vorrei rimandare al più tardi possibile la sterilizzazione, ci piange il cuore al solo pensiero :-(

Intanto oggi è un grande giorno per Francesca, ha adottato il suo Tiramisù! Ed è un gran giorno pure per lui, un bellissimo gattino norvegese delle foreste, rosso!!! Benvenuto nella tua nuova famiglia Tisù!

Condivisioni d’affetto per i nostri @mici

Con la realizzazione di questo blog qualcosa in me si è mutato, ho avuto modo di conoscere tante persone speciali e tra queste c’è Francesca.

Mi chiamò qualche giorno fa, un po’ per raccontare, un po’ per avere informazioni sul carattere dei gatti norvegesi. In realtà il suo adorato Kiki era molto norvegese, un trovatello meraviglioso che purtroppo un paio di settimane fa ha raggiunto il “ponte dell’arcobaleno”  Il dolore che si prova quando un nostro pelosetto ci lascia è indefinibile e forse per questo Francesca quando è incappata nel mio blog ha sentito che l’avrei capita.

Kikki e Spank

Kiki e Spank

Eccolo il meraviglioso gattone rosso, Kiki, insieme al suo amichetto di vita Spank. Questo scatto rappresenta alla grande le attenzioni e la devozione che Francesca ha per i felini.

Un sostituto di Kiki non ci potrà mai essere, era speciale nei suoi modi, nel contatto che sempre cercava. Ma mai dire mai Francesca! C’è di sicuro un gattino che aspetta una carezza, strapazzi di coccole. Ti verrà incontro e con lo sguardo ti farà capire:  sono qui per te:-)

Lord, ancora che fai il gattino?

Ti sei imbustato?

Ti sei imbustato?

L’altro giorno era rimasta una busta sul tavolo, così, aperta e rivolta verso il muro.  Il piccolo Lord ne ha approfittato subito e fiero del nascondiglio mi osservava come un cucciolo orgoglioso della scoperta fatta 😉

A Lord piace molto farsi notare dal giovane Sirenetto e probabilmente non aspettava altro. Sirena invece era impegnato nei suoi giochini con il topino e non l’ha visto :-(

Tranquillo eh?

Tranquillo eh?

L’ha notato Nanà che l’ha subito spodestato per potersi infilare nella busta, che ridere! Nanà sei troppo cicciona! La busta si spostava, cadeva, ho provato a fermarla per vedere cosa avrebbe combinato Nanà e per fortuna ero lì!  Era riuscita a infilare il muso nel laccio e non riusciva più a liberarsene :-(

Vabbé… al massimo sarebbe andata in giro con la busta al collo 😀

Ancora sorrisi per fortuna, in attesa dell’intervento alla mia zampa… spero di tornare come prima! Di poter prendere in braccio Sire, sbrigare le normali faccende domestiche, guidare la macchina e prendermi cura di chi amo 😉

Osservando Nanà

Nanà è ingrassata, mangia tantissimo e l’ultimo calore risale a metà agosto, questa è la situazione.  E’ schizzata, per ogni cosa sobbalza e anche qui cerco di  dare una spiegazione, ci sono state diverse scossette di terremoto negli ultimi tempi che magari hanno influenzato il suo comportamento.

Per quanto l’ecografia non abbia rilevato cuccioli in arrivo non so più cosa pensare… per le altre gravidanze ero preparatissima, conoscevo la data,  ora non ci capisco più nulla :-(

Zuccherini di casa

Zuccherini di casa

A meno che… non va in calore perché c’è suo figlio!!! Mi arrampico sugli specchi, lo so!

La sera mi diverto a guardare la Sitcom “Sabrina, vita da strega” Salem è proprio divertente 😉

Sire però non è da meno, spero rimanga sempre così, dolce e giocherellone, il nostro sirenetto di casa che urletta per farsi prendere in braccio!

Sirenetto con il cartoccetto

Sirenetto con il cartoccetto

Sire deve giocare sempre, è ancora un cucciolone e per la verità  veder crescere un gattino  del quale si è seguito ogni attimo di vita è la cosa più bella che si possa immaginare.

Alla ricerca di citazioni sui gatti ne ho trovata una che condivido in pieno:

“ho visto guarire più persone grazie alla compagnia di un gatto di quanto  non abbiano fatto tonnellate di medicine”

Enzo Jannacci