Crea sito

Tag Archives: gatti norvegesi delle foreste

Finirà questo caldo?

E fa troppo caldo e fa troppo freddo, vero, abbiamo sempre da lamentarci :(

I gatti però soffrono, e poi quelle piccole zanzare invisibili, che gli ronzano intorno?

Dormendo soffriamo meno il caldo :)

Dormendo soffriamo meno il caldo :)

Per quanto cerchi di proteggerli armata di racchetta, le tigri sono sempre in agguato :( passerà, anche questo passerà. Torneremo presto a stare vicini intorno alla fiamma del camino 😉

L’otto di novembre all’expo di Roma, torna il MagnifiCat, e… per quella giornata il programma prevede uno “speciale norvegesi delle foreste”  finalmente!!! Sembra esistano solo persiani e maine coon :(

Sirenetto sarebbe stato sicuramente notato, è splendido 😉

Due foto per una scatoletta?

Si può fare 😉

Questa è lei, la solita ingorda.

Per i gechi è presto...

Per i gechi è presto...

E’ che queste scatolette son davvero buone, ma chi ci rimette come sempre è il caro Lord, lascia per la sua famiglia e poi torna a mangiucchiare ciò che resta :(

Nanà ha un manto molto folto e non vuol più farsi pettinare, un dramma per me che ultimamente ho scoperto di avere di nuovo il morbo De Quervain, questa volta alla sinistra. GRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!!

La situazione è davvero critica perché se qualche anno fa riuscivo a pulire lettiere senza troppe fatiche ora è dramma solo piccole pulizie :((

Mi mantengo bene ;)

Mi mantengo bene ;)

E’ che i miei cari norvegesi non potrei mai abbandonarli, a costo della salute, amo troppo i miei gatti!

Più di me stessa….

… più dell’impasto che lievita, il mio incanto 😉

Alcuni giorni fa ebbi uno stupido problema alla schiena e chi più di loro mi ha osservata nel passo lento e compatita?

Sanno, osservano e comprendono bene il dolore… gli umani voltano le spalle!

Pulizie di Pasqua :-D

Che poi non è vero per niente, ma siccome sembra sia consuetudine farle prima di Pasqua facciamo finta sia così :-(

Piccolo Sire, quanti cartocci :-(

Piccolo Sire, quanti cartocci :-(

La mattinata di oggi prometteva proprio bene, tempo di pulizie di primavera, di tirar fuori tutte le schifezze che hanno poltrito nel buio dell’inverno.

Casa nostra una volta era soleggiata, sempre. Poi , che dire… dai palazzi solo ombra :-(

Oggi i gattoni hanno assaporato uno spicchio di sole, evviva!!! Pulizie quindi, di quelle da grandi espressioni, bollette VIA!!! Si bruciano alla grande!

Povero Sire :-( quando ha visto tutti quei cartocci bruciare nel camino per poco non si buttava per renderli salvi ;( Gatto vigile del fuoco??? Con Sirena??? :-)))

E ieri ho sentito Katia, che piacere! I nostri nipotini hanno trovato papi/mami amanti dei norvegesi delle foreste.  Katia mi ha raccontato dei diversi contatti ricevuti ma credo abbia saputo con coscienza, capire a chi affidare i piccoli cuccioli.

Tifo per Ulla!!! Che non si è capito??? Se non fosse che ne abbiamo 3 l’avrei già prenotata 😉

Sono contenta …

… tra poco più di 24 ore quest’anno ci lascerà e sfido chiunque a dire di essere dispiaciuto!

Sono contentissima … finalmente ho ricevuto un paio di foto di Orzo e Over!!!

Orzo e Over

Orzo e Over

Un aggiornamento che mi mancava, sono bellissimi! Orzo è rimasto tenerone come quando stava con noi, e Over quel gigante di gatto rosso, meraviglia delle meraviglie della razza dei norvegesi delle foreste!

Orzo ne ha passate dopo quel brutto volo dalla finestra, ma per fortuna si è ripreso alla grande e queste foto sono il più bel regalo per festeggiare l’anno che verrà :-)

Che tenerezza!

Che tenerezza!

Sono davvero grata ai padroncini di questi amori della prima cucciolata, grandi! E quanti ricordi nel momento del distacco! L’importante però è sapere che stanno bene e sono amati. Grazie Cristiano!

Ho ricevuto per Natale altre foto, Shan e Surf con famiglia, spero di poterle mostrare al più presto … regali che scaldano il cuore, grazie Libero e grazie a Katia e Germano :-)

Domani sera non so in quanti prenderanno a calci questo 2012, penso in molti! Vero è che gli anni passano e aumentano i dispiaceri ma il 2012 è stato troppo pesante!!!

Auguro con tutto il cuore che il 2013 sia un anno sereno, che la salute non manchi e che tanti problemi ricevuti in eredità dal 2012 si possano risolvere. BUON 2013!!! 😉

Alle tre cucciolate spazzole di coccole :-)


Gatti norvegesi delle foreste…

… li avete osservati bene?

Hanno quelle splendide alucce di pelo alle zampette anteriori (nello specifico sotto le ascelle), belle e soffici quanto raccapriccianti, le ali che in realtà non aiutano a far spiccare il volo come vorrebbero :(

Non desidero creare allarmismi, l’estate delle finestre aperte sta per finire. E’ che ne ho sentiti diversi di voli e non posso lasciar correre.  Il pericolo è sempre presente quando abbiamo a che fare con questa razza, curiosa e giocosa come poche.  Le raccomandazioni lasciano lo spazio che trovano, ognuno sa come comportarsi con il proprio gattino. Purtroppo non bastano nemmeno le mille attenzioni!

Basta un attimo! Nessuna distrazione mi raccomando!

L’attimo che poi sconvolge la vita del gattino e dei suoi padroncini… basta un attimo!

Cito Orzo che volò dal sesto piano in una notte d’estate, aveva sentito rumore mentre dormicchiava sul davanzale della finestra e per lo spavento precipitò di sotto: mascella fuori posto e zampa da ristrutturare… ma poi… è diventato anche papi 😉

Saké trovò una finestra lasciata accidentalmente aperta da persona incosciente (donna delle pulizie)

Touch, nipotino nostro, rossetto meraviglioso quanto incauto, la padroncina cucinava e lui si è allontanato troppo, fin troppo!

Sono tutti salvi grazie al cielo, ma penso… alcuni padroncini non li ho più sentiti… che nascondano qualche incidente irreversibile?

Di brutti voli finiti in tragedia ne ho sentiti purtroppo e devo ammettere che ho diffidato dal cedere i nostri cuccioli a persone inaffidabili. Ora mi rendo conto invece che non necessariamente i padroncini siano inaffidabili, lo sono i gatti, questione di curiosità sfacciata 😉

I gatti norvegesi son così! E li amiamo per questo 😉

Un raggio di sole, anzi, due! :-)

gatti nella pagliaOggi ho ricevuto proprio una bella notizia: Surf è diventato papà di due piccoli mici norvegesi :-)

La sua mogliettina Minù è stata bravissima e nonostante il primo parto e la giovane età se l’è cavata alla grande! Sono un maschietto tabby tigree e una femminuccia tortie. Quando Katia mi ha telefonato, chiesto come stavo e qualche frase di convonevoli,  mi dice: sei diventata bisnonna!!! Mi ha fatto venire la pelle d’oca tanto lo stupore e la gioia 😉 I due cucciolotti sono venuti al mondo il 7 tra le 20.30 e le 21.00.  Surf è sempre vicinissimo a Minù e prole, mentre Luna (che ormai ha tre anni, compiuti proprio quel giorno) sembra non abbia capito da dove siano sbucate le piccole creature.

Complimenti a Minù e Surf, neogenitori e benvenuti al mondo ai piccoli norvegesi delle foreste :-)

Katia e Germano, grazie! Siete una coppia squisita :*

Naturalmente chiusa la conversazione mi sono andata a fare due miagolate con i nonni e ormai Sire lo chiamo zietto 😀

Allevamento amatoriale…

… gatti norvegesi delle foreste.gatto sul cuoreIniziò così l’avventura, dettata dall’amore di sempre per tutti gli esserini che  vivono  e ci fanno vivere il meglio che si possa cogliere dalla loro semplicità di essere, senza nulla da aggiungere, senza falsità di alcun tipo.

Per l’appunto… la favola è iniziata con Lord of my heart, decisi poi che non poteva vivere solo e trovai per lui una gran gatta, Nanà la favola mia. La passione per questa razza meravigliosa è andata oltre le mie aspettative, non potevo permettere che due gatti così stupendi non concedessero ad altri ciò che è stato concesso a me.

Il percorso da allevatrice non è stato facile ma sono certa di aver dato il meglio, mai rilassata, per farlo bene. Poi  qualcuno sparì:  di Olyo non ho più avuto notizie,  di Pamy e Puma idem. Temo di aver ceduto i piccoli a persone incompetenti, un dolore grande, cuccioli con pedigree!

Il primo dicembre Nanà verrà sterilizzata, finirà quest’avventura che mi ha dato grandi gioie nel veder nascere e crescere i piccoli, un esperienza che non scorderò mai!!!

Ma c’è il risvolto della medaglia… un amaro molto amaro… non avere notizie di molti che sono stati i nostri cuccioli è un amaro che non sopporto, il sapore di una pasticca che non si riesce a mandare giù.

Sire è rimasto con noi proprio per questo motivo, l’amore reciproco è impagabile! Non ha prezzo e chi ci viene a trovare conferma che il gatto più bello non è stato apprezzato! Meno male 😀

Sire è il più dolce, il più bello, grande, una meraviglia!!!

Sire e Surf

inseparabili

inseparabili

Questa è una foto scattata ieri sera, Sire e Surf sono inseparabili, giocano sempre.

Sire è come un cagnolino, quando Surf ha voglia di stare sul davanzale per guardare cosa succede fuori, Sire mi segue ovunque chiedendo carezze, fa sempre le fusa appena lo sfioro.

Sono due gattini davvero coccolosi, meriterebbero di vivere insieme ma quanto è difficile trovare qualcuno che abbia desiderio di prendersi cura di entrambi!

vicini-vicini

vicini-vicini

I giganti buoni… così vengono chiamati i gatti norvegesi delle foreste e loro lo sono davvero!

Certo, di marachelle ne combinano, da qualche giorno hanno preso di mira il rotolo della carta igienica :-(

Però hanno anche imparato che quando dico no è no!

Basta lanciare un pezzetto di carta ed è subito allegria, rincorse per casa. Gli auguro tutto il bene possibile, un padroncino che li ami come sono amati i fratellini ceduti.

Prof e Sakè sul tiragraffi

Ti voglio stare vicina-vicina

Ti voglio stare vicina-vicina

Sakè dell’ultima cucciolata è davvero una birba, le piacciono molto i piani alti del nuovo tiragraffi 😉

Penso che Prof la sorella maggiore la adori anche perché in casa è arrivata questa novità, un tiragraffi altissimo dove possono esprimere tutto il carattere dei gatti norvegesi delle foreste!

Sono proprio soddisfatta, le foto che mi arrivano dimostrano che le due gattine hanno trovato una famiglia doc.

Qualche tempo fa ho ricevuto due mail di una signora che di stile ne ha da vendere, mi scriveva che suo marito è tirchio, che non avrebbe mai “comprato” un gatto. In seguito mi scrisse che aspetta che Suri rimanga invenduta così  la posso cedere in regalo, a leiiii??? E come la nutrirebbero,  con pappe da discount??? Quando uno non se lo può permettere vada in un gattile.

I gatti norvegesi, è vero, sono longevi e non hanno problemi di salute, ma come noi umani se mangiamo le schifezze, tanto non campiamo.

Giochini da un piano all'altro

Giochini da un piano all'altro

Torno alle due mattacchione, cucciolate P e S, credo che impazzirò di gioia quando finalmente potrò rivederle :-) Diana mi racconta tutto di loro, mi manda foto, mi aggiorna spessissimo e la ringrazio, credo abbia capito che per me sono come figli.

In fondo mi dispiace pensare che questa è l’ultima cucciolata, che Nanà verrà sterilizzata e tutto quello che abbiamo vissuto rimarrà nel cassetto, sempre aperto, dei ricordi.

E’ difficile farsi capire, per molti un gatto è semplicemente un gatto! Educarli e farsi educare da loro è un bel compito invece!

Prof fierissima!

Prof fierissima!

Penso positivo per Suri, Sire e Surf, sono amareggiata e sconfortata per gli avvoltoi che mi hanno contattata, ma sono ancora qui certa che anche loro con il tempo troveranno le persone giuste che sapranno prendersene cura per tutta la vita.

Tra qualche giorno compiranno i cinque mesi, della prima cucciolata alcuni li ho ceduti circa verso i sei e sono gatti molto docili ed equilibrati, ma questo chi i gatti li conosce lo sa…

Lo stare a contatto il più a lungo possibile con i genitori non fa che rinforzarne l’equilibrio, a meno che non trovino compagni di gioco, magari della stessa razza come è successo a Shan, e problemi credo non vi siano. Sono sempre più convinta che la compagnia di un simile sia importante per la salute fisica e … mentale?  :-)

Olaf il re :-)

Olaf è un bellissimo gattone della prima cucciolata.

Un amore di gatto

Un amore di gatto

Poco fa mi sono state inviate alcune foto, ho dovuto trattenere le lacrime per la commozione, gli occhi avevano bisogno di guardarlo bene 😉

Il nome che gli scelsi non fu per caso, così come ho scelto Sire per l’ultima cucciolata, perché lo so, Sire sarà proprio come lui, grandissimo quanto dolcissimo.

Olaf ama molto il contatto della sua famiglia umana, si fa fare di tutto, e non ha paura di essere preso in braccio da estranei.

Le sue caratteristiche rispettano in pieno quello dei gatti norvegesi delle foreste, il suo pelo è folto e lucido, la coda lunghissima, un buon profilo… peccato non l’abbiano mai portato ad una expo felina :-(

Sono un re anche con il berretto :-)

Sono un re anche con il berretto :-)

Non è adorabile?

Ricordo quanto rimasi colpita del suo peso prima della sterilizzazione, faceva già sette chili!

Queste foto sono per me un gran regalo, ora ho Lord qui, sulla scrivania: hai visto Lord? Olaf è uno dei tuoi capolavori 😉

Ma ve ne sono altri che crescono, mangiano tantissimo e fanno lunghe poppate, Nanà invece, nonostante prenda integratori è molto dimagrita, un po’ schizzata quando non li vede tutti insieme :-(