Crea sito

Monthly Archives: maggio 2009

Il comportamento di mamma Nanà

Nanà è molto fiera e questa volta più consapevole.  Per quanto io sia stata in grado di decidere il posto dove sarebbe avvenuto il parto (nello scorso ero fuori casa al momento ed ha deciso che miglior luogo fosse sotto il mio letto come protezione)  tutto si è svolto come desideravo.  L’ho abituata agli spostamenti di cesta dovuti ai miei, per avere la situazione sotto controllo, avevo in un certo senso progettato il tutto se non un particolare, che quando fossi uscita l’avrei dovuta lasciare in un luogo riparato da intrusioni e suoni. Questo deve essere sicuramente avvenuto nell’arco della mia assenza, un paio d’ore. Al rientro lei era dietro la porta ma i piccoli erano scomparsi! Panico totale… infine erano sotto il letto, ormai riconosciuto come riparo. Me ne ha fatte passare un pò prima di farmi capire quale fosse il luogo fidato dove aveva nascosto i suoi piccoli figli.

I gattini stanno crescendo a vista d’occhio, veri cuccioli di gatti norvegesi delle foreste, le orecchiette iniziano ad ergersi (appena nati erano attaccate alla testa) e benché abbiano gli occhietti ancora chiusi già si riesce a notare il loro singolo carattere, pancia all’aria, sbadigli, ognuno di loro riesce a manifestarsi attraverso i propri movimenti. C’è il curioso, il pacioccone e l’indolente… come sempre 😉

Presto foto ed identità :-)

Andati via gli Alpini sono nati i gattini :-)

Sono nati sei piccoli gattini :-)

Sapevo che sarebbe capitato da un momento all’altro già da qualche giorno, Nanà mi seguiva ovunque come un cagnolino e non ho chiuso occhio per capire quale sarebbe stato il magico momento. Quest’oggi però ho notato ulteriori strani comportamenti di Nanà e che quindi l’ora era arrivata.

Devo dire che questa volta avendo meno impegni, le sono stata a fianco per tutto il tempo,  mi sono goduta tutte le fasi della nascita dei piccoli, tranne…gulp! Gli ultimi due! Il primo è nato alle 12,36, nero con un bel capoccione :-) a seguire alle 13,25 sembrerebbe una tortie con fiammella rossa sul capo, poi tra le 14 e le 14,30 due piccoli figli di Lord. 

Tutto sembrava portato a termine, Nanà allattava tranquillamente ed io avevo già dato notizia a mio marito ed amici. Alle 16,00 decido di cambiare lenzuolino e cesta e cosa trovo? Il quinto micio! Ok, non capisco deve essermi sfuggito…

La piccola continua tranquillamente a dare i lattucci… ma alle 17,15 ecco spuntare il sesto/a micetto/a

E’ stata grande davvero ed anche Lord al quale questa volta ho permesso di assistere al parto 😉 Eravamo con lei, io per le carezze e lui a modo suo l’ha assistita con non poca curiosità ma molto amore.

Ora è Nanà che dovrà fare l’adunata, quì a Latina ci sono stati giorni “allegri” in compagnia degli amati Alpini, bell’esperienza per tutti noi, la città è stata letteralmente invasa da persone gioviali e nel contempo precise ed ordinate, andati via gli Alpini è arrivato il momento dei gattini che presto vedrete :-)