Crea sito

Tag Archives: gattone

Prof è mamma…

Ieri la cara Prof è diventata mamma!

Aspettavo da giorni con molta ansia, l’evento. Purtroppo non è stata una passeggiata, Prof come sapevamo aspettava due cuccioli ma solo uno è sopravissuto. E’ successo come per Quiz, il primo gattino era gigantesco e Prof ha avuto difficoltà a farlo nascere. Ora il grande Quiz starà giocando sul ponte dell’arcobaleno insieme a quel bel gattone nero e bianco e Ulisse, Pupa, Piki e Dalì.

Mi dispiace per Giulia che ha vissuto quest’esperienza difficile da dimenticare ma sono certa che il piccolo nato in seguito le regalerà tanti momenti belli.

Il piccolo/a è bianco e rosso, spero di riceverne presto foto e mostrarvele, sarà sicuramente un bel gattino! Iker ci ha messo lo zampino 😉

Ora Prof ha bisogno di essere educata, ci ha capito ben poco e Diana e Giulia avranno questa domenica a disposizione per insegnarle che quando il piccolo/a piange non deve correre dagli umani per chiedere aiuto, ma stare con lui/lei e coccolarlo.

Benvenuto/a piccolo norvegese delle foreste! Amore e coccole non ti mancheranno!

Buon Natale!

Un babbino gattino

Un babbino gattino

Natale è alle porte, ormai i nostri gatti si sono abituati alle feste, all’albero addobbato, anche se… Nanà è come al solito una bricconcella, ma ci fa sorridere, non disperare!

Difficile incartare un pacchetto, è più forte di lei. Gli orari per fare certi “lavoretti” vengono programmati quando i gatti dormono ma se si usa quella carta lucida che fa tanto rumore è un attimo! E il tulle da strappare? Che divertimento, vero Nanà?

L’unica cosa che mi dispiace è che per il sesto Natale non posso mettere i regali sotto l’albero, è il sesto Natale di Lord per l’appunto, e anche se è diventato un gattone dolcissimo e coccoloso proprio non resiste a tenere le zampe a posto 😉

Il gioco fa parte dell’indole del gatto, accettiamolo serenamente e godiamone ogni sfumatura, i danni in fondo li fanno anche gli umani e spesso sono maggiori e lasciano tracce indelebili, soprattutto nei nostri animi.

Molti pensano che i gatti non si affezionano, che sono approfittatori, non è così, perlomeno per i gatti norvegesi!

Un augurio di cuore per un sereno Natale, da me, Lord e Nanà 🙂

Foto di famiglia ;)

Troppo dolci!

Troppo dolci!

Ed eccoci ancora con qualche aggiornamento fotografico, a lato c’è Onda della prima cucciolata di Lord e Nanà insieme alla sua cucciola Penny Lane. E’ davvero bello vedere mamma e figlia insieme! Quanto vorrei anch’io lasciare che un nostro cucciolo rimanga con noi, ma non si può 🙁

Penny sicuramente starà vivendo molto bene la sua adolescenza, nessun distacco da mamma, solo tante attenzioni.

Onda tra l’altro, ho visto che sta crescendo benissimo, il suo pelo è folto e non ha patito del caldo, solitamente ai gatti norvegesi in particolare il mantello si sfoltisce al punto che sembrano quasi gatti comuni 🙁

Ricevere foto dei cuccioli ceduti mi emoziona tantissimo, è come averli ancora con noi e soprattutto è un premio alla pazienza avuta nell’allevarli.

E c’è una novità! Onda è in attesa di una nuova cucciolata, il marito in questo caso è Jason dell’allevamento Fiordigatto.

Lord e Nanà devono proprio essere fieri dei loro cuccioli, sono tutti dei capolavori di bellezza!

quanto sei bella!

quanto sei bella!

Tutti i nostri mici hanno le loro particolarità, spero di andare a trovare prestissimo Olaf , una dolcezza infinita di gatto! Peccato davvero che sia stato sterilizzato, mi dispiace moltissimo perché un gattone come lui avrebbe dato molta soddisfazioni alla razza in sé.

Ma torniamo a noi… Nanà! Mangia non si sa per quanti, dorme già in posizione di allattamento e quando Lord carinamente le si avvicina le zampate si sprecano 🙂

Ma si… Lord ha capito, la vuol solo coccolare, si dice così??? 😀

Un ringraziamento per queste foto è dovuto, grazie orso Renato 😀

Paperissima ci fa un baffo :-)

I piccoli da qualche giorno iniziano  a giocare in modo buffo, per ora sono relegati in sala, meno pericoli e tanto spazio, sempre comunque porta aperta perché voglio siano liberi. Vederli girare intorno ai divani e farsi gli agguati è un vero spettacolo, avanti e indietro e viceversa, alla fine qualcuno aspetta per tendere l’agguato nel momento ideale!  Poi c’è sempre quello più furbo che schizza da sotto il divano e applausi per lui 🙂

Dovrei avere sempre la digitale a portata di zampa ma è praticamente impossibile per quanto il desiderio sia grande.

Lunedì  ho fatto visita a Olaf,  il bel gattone rosso della scorsa cucciolata, anche lui non scherza, la nuova padroncina l’ha addestrato per bene e complimenti a lei, davvero. Olaf ha lo sguardo dolce così come l’ho lasciato, si fa coccolare da tutti e prendere in braccio, mi ha leccato e fatto le fusa… per fortuna ho messo da parte la mia sensibilità… e sono tornata piena di orgoglio per lui e nei confronti di Nanà.

e che coda da mozzafiato!

e che coda da mozzafiato!

I micetti di Nanà per ora devono essere tenuti a stretta sorveglianza:  ho provato a mettere una piccola lettiera per loro ma chissà perché  l’hanno scambiata per pappe-croccantini 🙁 e vai a spazzare il tutto dai musetti! Nanà continua per benino a ripulirli, problemi non ci sono per ora, spero anche in futuro.

Sono stati sverminati ed anche Nanà che però non ha gradito molto, ho un graffietto mica male sul braccio sinistro. La difesa è difesa… d’altronde!

Presto altre foto dei piccoli mici, Pamy, Pelù e Pepe 😉

Il gatto ti osserva e il peluche è lì

 

un peluche di nome Olyo

un peluche di nome Olyo

Spesso guardando i mici provo grande stupore, sembra mi vogliano sbalordire con i loro occhi e ci riescono benissimo 🙂 Olyo da subito ha dimostrato il suo carattere di peluche, fotografie sue ne ho pochissime dato il colore.

Probabilmente si è sentito molto diverso dai suoi fratellini, era spesso per le sue, facile da immaginare: due fratelli rossi, uno tigrato e le due femmine con bianco! Avrà pur avuto ragione di sentirsi diverso no? Meraviglioso e ricco di pelo, quegli occhietti saranno difficili da dimenticare!

 

dietro c'è il topino!

dietro c'è il topino!

 

 

Olaf sicuramente può vantare di essere il gatto più amato. Già dai primi giorni della sua assenza avevo tanti dubbi su come si sarebbe trovato nella nuova casa, ed invece… quel cuore mostra tutto 🙂

 

chi è più peluche?

chi è più peluche?

 

Il mio adorato Lord in questo caso snobbava Snoopy: cos’è quel peloso finto? E per giunta accasciato? Io sono un gattone fiero e gli volgo le spalle 😉

 

strettissimi :-)

strettissimi 🙂

 

 

 

Strettissimi è la parola giusta per descrivere questo momento di intimità. Non so ma credo che il dolce Orzo abbia bisogno di pelosità, da  quando si vede con il fratellone Over forse sente il bisogno di avere un surrogato come un peluche, o di una gattona?  Vai Orzotto mio, il tuo padroncino capirà 😉

In questo post vorrei far comprendere a chi è distante dal mondo gatto che non è come si crede, i nostri @mici non sono solo fedeli, ma ci stupiscono ogni giorno con il loro “carattere” che ci deve far riflettere anche sul nostro modo di affrontare la vita. 

Il gatto è molto sensibile ad ogni avvenimento, ma ama sempre e comunque se sa di essere amato.